Scuola, apprendimento, benessere lavorativo

SCUOLA / APPRENDIMENTO

Le “competenze” che si insegnano a scuola dovrebbero essere legate al futuro, recentemente ho letto che il 65 % dei bambini che oggi stanno studiando, con molte probabilità faranno un lavoro che non è ancora stato inventato.

PER TE!

Che tipo di scuola scegliere per il proprio figlio ? Come potenziare le abilità che impara tra i banchi di scuola ? Quanto è importante educare alla gestione delle emozioni ? Come aiutarlo nelle difficoltà scolastiche ? Come migliorare l’autostima ? Come educare all’autonomia ?…

Per tutti i bambini -e , i ragazzi-e creo laboratori, esperienze e percorsi a partire dalle disponibilità,potenzialità e abilità. Inoltre è attivo un servizio per i bambini-e e ragazzi-e che hanno una difficoltà di apprendimento, per poterli accompagnare e sostenere in modo qualificato.

BENESSERE LAVORATIVO

“Cooper, Dewe e o’Driscoll ritengono che lo stress sia il risultato di un processo che coinvolge l’individuo durante la sua interazione con l’ambiente: in questa interazione la persona valuta le interazioni agite e cerca strategie per far fronte ai problemi emersi. Tale teoria sottolinea che i fattori che scatenano lo stress non sono riconducibili solo all’individuo o solo all’ambiente, ma agli scambi che avvengono tra questi due attori. Di fronte all’incontro con stimoli ambientali o relazionali (sollecitazioni, conflitti, pressioni,…) inoltre ciascun soggetto può mettere in atto risposte fisiche, mentali o emotive di diverso tipo e, se una o più condizioni stressogene si manifestano in modo particolarmente intenso e per un periodo di tempo prolungato, si può giungere alla conosciuta “Sindrome del Burnout”.

Perciò è molto importante investire sulla formazione per cambiare e progettare nuovi spazi lavorativi e modalità centrate sull’importanza della persona e delle relazioni.

  • Serate informative e formative sui temi del benessere lavorativo.
  • Workshop sulla gestione dello stress.
  • Break educativi sui temi della libera espressione e della creatività come servizio ai propri dipendenti.
  • Progettazione di spazi di lavoro centrati sul benessere relazionale e fisico.
  • Workshop con metodi di progettazione partecipata atti a favorire lo scambio e la collaborazione tra settori.
  • Colloqui individuali.
  • Sportelli di consulenza.

Gentilezza e sensibilità non sono segno di debolezza e disperazione, ma manifestazione di forza e risolutezza.”   Kahlil Gibran

BENESSERE LAVORATIVO

“Cooper, Dewe e o’Driscoll ritengono che lo stress sia il risultato di un processo che coinvolge l’individuo durante la sua interazione con l’ambiente: in questa interazione la persona valuta le interazioni agite e cerca strategie per far fronte ai problemi emersi. Tale teoria sottolinea che i fattori che scatenano lo stress non sono riconducibili solo all’individuo o solo all’ambiente, ma agli scambi che avvengono tra questi due attori. Di fronte all’incontro con stimoli ambientali o relazionali (sollecitazioni, conflitti, pressioni,…) inoltre ciascun soggetto può mettere in atto risposte fisiche, mentali o emotive di diverso tipo e, se una o più condizioni stressogene si manifestano in modo particolarmente intenso e per un periodo di tempo prolungato, si può giungere alla conosciuta “Sindrome del Burnout”.

Perciò è molto importante investire sulla formazione per cambiare e progettare nuovi spazi lavorativi e modalità centrate sull’importanza della persona e delle relazioni.

PER TE!

  • Serate informative e formative sui temi del benessere lavorativo.
  • Workshop sulla gestione dello stress.
  • Break educativi sui temi della libera espressione e della creatività come servizio ai propri dipendenti.
  • Progettazione di spazi di lavoro centrati sul benessere relazionale e fisico.
  • Workshop con metodi di progettazione partecipata atti a favorire lo scambio e la collaborazione tra settori.
  • Colloqui individuali.
  • Sportelli di consulenza.

Gentilezza e sensibilità non sono segno di debolezza e disperazione, ma manifestazione di forza e risolutezza.”   Kahlil Gibran

Gentilezza e sensibilità non sono segno di debolezza e disperazione, ma manifestazione di forza e risolutezza.”   Kahlil Gibran